Lapitec inaugura il nuovo showroom corporate

Lo spazio, interamente rinnovato, esplora le innumerevoli possibilità di applicazione e lavorazione della pietra sinterizzata.

Oggetto di un importante restyling e parte della sede aziendale di Vedelago, in provincia di Treviso, il nuovo showroom Lapitec è pronto a riaprire a clienti, buyer, architetti e professionisti italiani e internazionali e offre un’espressione approfondita delle possibili applicazioni e lavorazioni della pietra sinterizzata. Nello spazio espositivo, il Lapitec è infatti immaginato in ambientazioni indoor e outdoor e in differenti moduli abitativi, dalla zona living, alla cucina, al bagno, con applicazioni a parete, a pavimento e a rivestimento di piani di lavoro e complementi. Le aree living esaltano la lavorabilità del materiale, offrendone spunti creativi con pattern geometrici intagliati a differenti profondità, rivisitazioni di boiserie e accostamenti di nuance e finiture in disegni astratti. Lapitec infatti può essere liberamente intagliato, inciso, fresato e tagliato, essendo un materiale “a tutta massa” identico per tonalità e caratteristiche in tutto il suo spessore. 

Le proprietà tecniche della pietra sinterizzata si osservano poi anche negli ambienti bagno e cucina: l’assenza di pori sulla superficie rende infatti Lapitec inassorbente e inospitale alla proliferazione di batteri, funghi e muffe. La pietra sinterizzata resiste all’azione di agenti chimici, acidi e basici, cloro e nebbia salina, oltre a sbalzi termici, temperature estreme e raggi UV, facilitandone quindi l’impiego negli ambienti di servizio, in SPA o in outdoor. L’allestimento con box doccia e mobili lavabo interamente in pietra sinterizzata esprime dunque la versatilità di impiego in questo settore, dove le tonalità delle collezioni Essenza, Arabescata e Musa e le diverse finiture, alcune delle quali con alto coefficiente di attrito, garantiscono inoltre la massima sicurezza per la persona. 

La composizione 100% naturale, priva di resine e derivati del petrolio, rende infine la pietra sinterizzata idonea al contatto diretto con gli alimenti, certificato dal marchio NSF Food Zone, e ideale per il rivestimento di piani di lavoro e banconi cucina, qui combinati con i lavelli della collezione Orion per top dall’estetica uniforme. 

Lo showroom, progettato con l’ausilio di quinte in legno che creano giochi prospettici e agevolano differenti livelli di lettura degli ambienti, vede la collaborazione con i brand Gessi, Davide Groppi e Alessi, e si configura come uno spazio strategico per il mondo del progetto e per il processo di rebranding di Lapitec, avviato nel 2019.

"Lo spazio aziendale è l’ultimo tassello che ha portato a completamento il nostro importante lavoro di rebranding" spiega Marcello Toncelli, alla guida di Lapitec, che prosegue: "Il grande successo che ha fatto seguito all’introduzione della pietra sinterizzata sul mercato, nel 2012, e il progressivo ampliamento dei settori che hanno recepito il Lapitec come materiale di elezione - cucina, bagno, wellness, yacht, outdoor, arredo, ma anche building inteso come facciate e coperture - ha imposto una conseguente crescita ed evoluzione della nostra immagine, dei materiali marketing e di comunicazione, che hanno coinvolto anche lo studio del logo. Lapitec è una superficie altamente performante apprezzata in ogni parte del mondo dai professionisti dell’architettura e dell’interior design e accoglierli in uno spazio coerente rispetto alle potenzialità espressive, era un desiderio che avevamo da tempo. Siamo molto felici di questo traguardo".